Jimny Pro 1.5 4WD AllGrip: nessuno come lui

L’erede dei mitici Suzukini, venduto sino a oggi in Italia in 87.500 esemplari, è pronto a soddisfare anche gli amanti del fuoristrada e chi pratica hobby e sport in mezzo alla natura, magari portando con sé attrezzature ingombranti. Le leggendarie doti fuoristradistiche e lo spirito avventuriero che da oltre cinquant’anni fanno di Suzuki JIMNY un’autentica icona del mondo off-road tornano sul mercato in una nuova veste. Suzuki JIMNY PRO 1.5 4WD AllGrip (102 CV) è disponibile con omologazione N1, ovvero veicolo commerciale in configurazione a due posti, in grado di soddisfare le esigenze anche della clientela professionale.

Jimny Pro 1.5 4WD AllGrip: nessuno come lui

Rispetto alla versione passeggeri con quattro posti, questa variante vede crescere la capacità di carico massima di 30 litri. Il volume utile totale sale a 863 litri, con il comparto separato dalla zona anteriore dell’abitacolo da una solida rete divisoria di sicurezza che permette un carico a tutta altezza. Il bagagliaio, cui si accede aprendo il classico portellone incernierato lateralmente e con ruota di scorta esterna, ha un fondo piatto, ben allineato alla soglia e realizzato in materiale resistente e facile da pulire. Ai lati sono previsti fori per fissare accessori quali traverse, ganci e reti, che permettono di fare trasporti più sicuri, impedendo alla merce di muoversi.

Con le sue caratteristiche Suzuki JIMNY PRO 1.5 rappresenta una proposta unica nel panorama dei veicoli commerciali leggeri e, più in generale, nell’intero mercato automobilistico. JIMNY è infatti l’unico mezzo capace di abbinare dimensioni ultracompatte, un’elevata capacità di carico e una trazione integrale inseribile con riduttore efficace e robusta.
La carrozzeria lunga soli 3.645 mm e i profili netti del cofano facilitano un’immediata percezione degli ingombri. Il risultato è una straordinaria manovrabilità negli spazi stretti, favorita anche da un raggio di sterzo contenuto. Se JIMNY PRO 1.5 può raggiungere mete inarrivabili per qualsiasi altro mezzo è per merito anche degli sbalzi ridotti e degli eccezionali angoli di attacco, di uscita e di dosso, rispettivamente di 37, 49 e 28 gradi. Questi valori, assieme a un’altezza minima da terra di 210 mm, permettono di superare con disinvoltura ogni ostacolo e i terreni più accidentati.

A fare di JIMNY PRO un lavoratore infaticabile e un fedele compagno di viaggio è però soprattutto una dotazione tecnica di prim’ordine, all’altezza della gloriosa tradizione fuoristradistica di Suzuki. Di norma la trazione è posteriore, ma il guidatore può inserire anche in movimento le quattro ruote motrici sui terreni a bassa aderenza e, quando necessario, anche le marce ridotte. L’evoluto controllo della trazione Grip Control completa il quadro e rende il sistema ancor più efficace, frenando all’occorrenza le ruote che slittano e trasferendo così forza motrice a quelle con migliore aderenza.

La forma squadrata delle lamiere e il parabrezza verticale consentono anche uno sfruttamento ottimale dell’ambiente interno. Guidatore e passeggero dispongono di tanto spazio in tutte le direzioni e sono circondati da arredi curati nei minimi dettagli, con tante soluzioni per riporre i piccoli oggetti di uso quotidiano. Ogni componente è costruito con materiali studiati per la massima robustezza e resistenza ai graffi e all’usura, a garanzia di un’affidabilità totale nel tempo e in qualsiasi condizione d’impiego.

Jimny Pro 1.5 4WD AllGrip: nessuno come lui

JIMNY PRO è proposto a 18.700 Euro IVA esclusa, 23.400 Euro chiavi in mano.
L’equipaggiamento è completo sotto ogni profilo, tutto di serie, tanto che gli unici optional a listino sono le vernici speciali bicolore. Inoltre dispone dei più sofisticati sistemi ADAS di assistenza alla guida. Nel fuoristrada e quando si viaggia sui terreni più scoscesi si può inoltre contare sul supporto degli utili dispositivi “partifacile” e “scendisicuro”, mentre per fronteggiare i casi di emergenza è stato installato, per la prima volta su Jimny, il sistema di chiamata automatica eCall.
Hai letto il nostro Test Drive sul Liferblog.com?

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?