765LT Spider: la McLaren convertibile più potente di sempre

A complemento della 765LT “Longtail” coupé (presentata lo scorso anno – oggi tutte vendute) la nuova 765LT Spider è la supercar convertibile di McLaren più potente di sempre e offre i più alti livelli di coinvolgimento del guidatore nell’esperienza McLaren LT.

765LT Spider: la McLaren convertibile più potente di sempre

Progettata con tutte le proprietà fondamentali caratterizzanti di qualsiasi McLaren Longtail – riduzione del peso al minimo, dinamica incentrata sulla pista e aerodinamica ottimizzata – sono solamente 765 le unità disponibili a livello globale (slot di produzione del 2021 già tutti occupati)  che potranno essere ordinate dai clienti.

È stato applicato il DNA dinamico e aerodinamico senza compromessi strutturali della coupé e con solo un minimo aumento di peso di 49 kg – che troviamo principalmente per questa versione Spider nel tetto rigido retrattile e nel suo meccanismo di funzionamento – la 765LT Spider pesa solo 1.388 kg (peso DIN), ovvero 80 kg in meno rispetto alla 720S Spider e circa 100 kg più leggera del suo competitor di categoria più prossimo.

765LT Spider: la McLaren convertibile più potente di sempre

L’hard top retrattile in fibra di carbonio monoblocco ad azionamento elettrico (RHT) permette di scegliere di guidare a cielo aperto in soli 11 secondi e lavora a velocità fino a 50 km/h, portando nell’abitacolo la spettacolare colonna sonora del sistema di scarico in titanio a quattro uscite esaltando il coinvolgimento del conducente.

Le incredibili prestazioni e l’abilità dinamica della nuova Spider, già dimostrata dalla coupé 765LT, sono esaltate da tre fattori fondamentali: la stabilità della sua struttura MonoCage II-S, il design rivoluzionario del suo tetto rigido retrattile monopezzo, e la perseveranza degli ingegneri McLaren nel perseguire la filosofia aziendale di un’ingegneria superleggera. Nella parte posteriore dell’auto, i supporti strutturali in fibra di carbonio sono fissati al telaio per fornire la massima protezione in caso di ribaltamento.

765LT Spider: la McLaren convertibile più potente di sempre

Il design del tetto convertibile svolge un ruolo integrale nella struttura, con un telaio in fibra di carbonio all’interno del pannello del Retractable Hard Top e che crea un guscio in fibra di carbonio intero quando è chiuso. Ci sono anche ulteriori vantaggi in termini di comfort per gli occupanti: poiché è un pannello monoblocco senza guarnizione centrale, si ha più spazio per la testa, mentre la lunghezza estesa del pannello del tetto consente alle parti superiori dei montanti A di essere più avanti, migliorando la sensazione di spazio e facilitando l’ingresso e l’uscita dall’abitacolo.

765LT Spider: la McLaren convertibile più potente di sempre

Come ogni LT, nella nuova Spider è stato adottato lo stesso pacchetto aerodinamico evoluto della coupé, seppur con una calibrazione attiva dell’alettone posteriore rivista per adattare i flussi quando il tetto è alzato o abbassato e una nuova calibrazione degli ammortizzatori per tenere conto del lieve aumento di peso. Le prestazioni sono esaltanti, il motore V8 biturbo da 4,0 litri produce 765 CV, conferendo alla 765LT Spider il miglior rapporto peso/potenza della categoria con 598 CV per tonnellata, peso a secco, e 800 Nm di coppia.

I rapporti del cambio sono stati rivisti per un coinvolgimento e prestazioni maggiori; l’accelerazione in marcia è del 15% più rapida di una 720S Spider, aiutando la nuova Longtail a raggiungere i tempi sul giro più veloci mai registrati da un modello LT convertibile. Il passaggio da 0-100 km/h spesso visto come la cifra di riferimento è di 2,8 secondi (0-60 mph 2,7 secondi), con lo 0-200 km/h (124 mph) in 7,2 secondi e la velocità massima dell’auto è di 330 km/h (205 mph).

La McLaren decappottabile più potente di sempre e l’ultima e più coinvolgente aggiunta al lignaggio Longtail del marchio può essere ordinata sin da ora presso i rivenditori McLaren. Il prezzo parte da € 378.500* per il mercato italiano.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?