Live dal Motor Show 40 di Bologna

Quando si parla di Motor Show, beh, viene quasi spontaneo associare la manifestazione (che mancava, ormai, da un po’ di anni in Italia) al mondo delle corse e alle modelle. Provate a pensare quando, da ragazzini, ci avete partecipato… Cosa vi viene in mente?
Queste due cose, vero?
Bene…

Live dal Motor Show 40 di Bologna

Alla seconda ci stiamo lavorando (ovviamente nel modo glamour che ci contraddistingue) e avrete presto (a fine Salone) una bella sorpresa. Devo dire che le ragazze presenti negli stand sono state tutte molto simpatiche e collaborative con noi e, quindi, le ringraziamo fin da ora. Peccato, solo, la percentuale delle Italiane stia un po’ calando rispetto alle splendide fanciulle straniere; forse che le ragazze nostrane non amano più fare le modelle o puntano su altri tipi di manifestazioni?
Non so, ma una, per giunta molto carina, devo dire che c’era ed è stata insignita (anche) del titolo di Madrina della manifestazione: Eleonora Pedron. L’abbiamo incrociata in sala stampa, ma preferiamo farvela vedere alle prese con un giro adrenalinico a bordo di una Lamborghini Supertrofeo… Scarpe permettendo!

Uno dei punti di forza del Motor Show di Bologna è, comunque, sempre quello di portare gli appassionati il più vicino possibile alle splendide vetture, esposte ed in azione nelle varie aree. E questo rimane anche in questa nuova edizione 2017 che, sebbene debba ancora un po’ “carburare” sotto il lato logistico e delle presenze, beh, pare essere stata ben accolta dalle Case automobilistiche (vista la presenza di numerosi Marchi) ed ha mantenuto le aspettative, rispolverando il suo lato più glamour, continuando a riempirsi di celebrità.

Tanta attività in pista e, ovviamente, file chilometriche per i test drive. Tra le Mini Challenge e i prototipi firmati Ferrari, Lamborghini e Porsche del Campionato Italiano Gran Turismo e la parata delle Ford Mustang, l’Area 48 si è evidenziata, come sempre, il motore centrale del Motor Show. Raduno Harley Davidson (perché Motor Show è anche due ruote), i protagonisti dei rally, Nascar, Trofeo Angelo Caffi sono solo alcuni degli eventi che vi aspettano in questi giorni. Una gigantesca officina di auto-riparazioni è stata creata, invece, nell’Area 49, perché le auto (ahimè) ogni tanto si rompono ed è proprio grazie all’ingegno e la professionalità degli autoriparatori che ripartono. Tra auto di traverso, fumo e scarichi scoppiettanti, è stata dedicata anche un’intera area per il Drift all’interno del Motor Show.

Nel padiglione 25 Motor Show propone un’area di 4500 metri quadrati denominata “Passione Classica” per raccontare al grande pubblico la storia della tradizione automobilistica italiana ed internazionale. Poi c’è anche il Lifersblog, allo stand 22 (in collaborazione con Frangivento Italia) dove, grazie ad un vostro selfie con la prima supercar elettrica (postato con l’#Lifersblogasfane) potreste regalarvi un esclusivo omaggio della loro collezione.

Live dal Motor Show 40 di Bologna

Da buon Torinese, infine, mi ha fatto piacere sentire (soprattutto da parte del pubblico, oltre che dagli addetti ai lavori) come la Motor Valley (che rappresenta un vero cuore pulsante della passione su ruote non solo a livello nazionale ma, soprattutto, a livello mondiale) abbia espresso buoni paragoni e feedback nei confronti del Salone dell’Auto di Torino. Le due formule sono sicuramente diverse, sia come location che tipo di attività, ma mi ha rallegrato capire che, anche una manifestazione storica (come quella di Bologna) ora debba, necessariamente, raffrontarsi e prendere spunti da quella sabauda.

Quindi date un’occhiata alla prima giornata e, se vi è piaciuta, organizzatevi (fino all’11 dicembre) per recarvi in fiera a Bologna, magari approfittando del lungo ponte annesso al prossimo w.e.!

INFORMAZIONI GENERALI: Orari di apertura giorni feriali: 9-18 – festivi e prefestivi: 8.30/18.30 – Biglietto semplice: Euro 22,00 Biglietto ridotto ragazzi età 9/16, Over 65 e studenti universitari: Euro 18,00 – Ingressi Costituzione, Nord e Michelino.
Un grazie speciale agli addetti dell’Ufficio Stampa per la loro cortesia e disponibilità.

Live dal Motor Show 40 di Bologna

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...