Spettacolo, la nuova compact supercar di Giannini Automobili

Devo dire che ci abbiamo messo un attimo a ricostruire chi sta dietro questo vettura “spettacolo” che, nonostante ne porti il nome, non viene nominato nel sito ufficiale di Giannini Automobili. Alla fine, però, ci siamo riusciti ed abbiamo pure trovato, a capo del progetto un vecchio amico, ossia Paolo Mancini (vi ricordate Frangivento? Da sempre grande appassionato anche di Abarth).

Spettacolo, la nuova compact supercar di Giannini Automobili

Questa piccola supercar, infatti, nasce dalla collaborazione tra l’azienda romana d’elaborazione e la società Impero di Fabrizio Grandi, licenziataria di Giannini, sfruttando il know-how del Gruppo Maestri. Insomma, un mix di aziende che, però, porteranno nell’ex stabilimento Pininfarina, al confine tra Torino e Grugliasco, il luogo di assemblaggio di questa spettacolare 500 che, ne sono certo, tirerà un po’ su il morale a tutti gli amanti dell’Abarth, marchio sempre più bistrattata dalla Casa Madre.
I numeri, sicuramente, mettono allegria: 0-100 in 5 secondi, 280 km/h e 250 CV.
Per raggiungerli basterà pigiare un pulsante interno che permetterà di utilizzare tutti i cavalli in aggiunta al termico T-Jet da 1.4 litri di origine Abarth. Possibile scegliere tra un manuale ed un cambio MTA 5 marce (automatico/robotizzato) che è quello opzionato nella vettura e l’impianto frenante è affidato alla collaudata Brembo.

Rispetto all’auto donatrice, le carreggiate risultano più larghe di 40 mm e ci sono le irresistibili portiere “vertical door” con apertura su due assi di rotazione e dei grandi scarichi centrali, rialzati, d’ispirazione motociclistica. Le prese d’aria a griglia mostrano l’unità a quattro cilindri, mentre al posteriore si rinuncia al portellone per un’apertura a baule, come quella della 500C.

Qualche dubbio, sul curioso dettaglio dei copricerchi di carbonio da 18″ su cerchi di lega anteriori da 17 della Spettacolo, ma per Paolo tali elementi, poggiando su una parte del pneumatico, ne assecondano la flessione in marcia evitando di danneggiarlo. Volendo, inoltre, potete non metterli in configurazione.
Molto bella, invece, la scelta di abbandonare il classico divanetto posteriore della 500 e mettere al suo posto due gusci monoscocca di carbonio, separati da un tunnel centrale, che faranno respirare anche agli (eventuali) ospiti un chiaro sapore racing.

Spettacolo, la nuova compact supercar di Giannini Automobili

Vi piace, vero?
Lo so. A questo punto non vi resta che scegliere tra le sue tre possibili declinazioni: “elegante, sportiva e race”. E poi mettere da parte i 133 mila euro necessari per averla.
Troppo? Forse…
Ma l’esclusività si paga e qui è stato fissato un tetto massimo di 200 unità previste.
Del resto anche i circa 42k necessari per l’ultima 695 non sono pochi, no?
On-line trovate il configuratore. Nella copertina di questo articolo la nostra Spettacolo.
Cosa aspettate?

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...