BMW 2002 Hommage

Al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, BMW Group ha presentato la BMW 2002 Hommage (interpretazione fresca di una compatta coupé sportiva) nella classica tradizione delle automobili BMW Hommage, per puntare i riflettori e ripercorrere la sua storia di successo con i motori turbocompressi. Nel 1973 la BMW 2002 è diventato il primo veicolo di serie, prodotto in Europa, con tecnologia turbo e, nel 1983, Nelson Piquet in Formula Uno ha vinto il titolo mondiale proprio con una vettura dotata di turbo.

BMW 2002 Hommage

La BMW 2002 Hommage celebra le straordinarie opere di ingegneria su cui si basa la tecnologia turbo di BMW e le reinterpreta attraverso uno studio di progettazione“, afferma Karim Habib, responsabile del design BMW Automobili “Con la sua iconica vernice arancione/nera, inoltre, la livrea di questa vettura farà tornare nella mente molti ricordi agli appassionati del motorsport con i trionfi degli anni ’70“.

BMW 2002 Hommage

Il modello presentato a Pebble Beach scrive il prossimo capitolo di una storia iniziata al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este a maggio. La silhouette sportiva della BMW 2002 Hommage e le sue proporzioni compatte (passo lungo, sbalzi corti e prominente “naso a squalo”, promettono un’esperienza di guida da brividi. Completano il tutto dettagli aerodinamici come i grandi spoiler anteriori e posteriori, le prese e le uscite per ottimizzare il flusso d’aria intorno alla macchina e massimizzare la deportanza in ogni situazione di guida. Una caratteristica particolarmente evidente dei fianchi della vettura sono i passaruota e i cerchi in lega da 20 pollici, con disegno bi-colore. Nonostante l’aspetto moderno, richiamano i cerchi racing di epoche passate, mentre le pinze dei freni, color oro con il logo M, aggiungono un timbro di classe in più.

BMW 2002 Hommage

Il frontale della BMW 2002 Hommage colma, con il suo stile, un gap di 50 anni grazie alla caratteristica griglia (dalla grafica orizzontale) della serie 02 abbinata a elementi di design BMW moderni. Il grande spoiler anteriore, caratteristica aerodinamica stilistica e funzionale degli anni 1970, accorcia la distanza visiva tra la BMW 2002 Hommage e la strada. La scritta “turbo” sulla grembialatura anteriore proietta la mente alle decalcomanie originali del turbo del 2002. Il Carbonio a vista fornisce un contrasto tecnicamente allettante alle superfici in tinta della carrozzeria.

BMW 2002 Hommage

Il design posteriore della BMW 2002 Hommage è esaltato dalle luci, quasi rettangolari, che forniscono un confine stilistico. Le coperture di vetro hanno un aspetto nero e offrono la vista interna solo quando le luci si illuminano.
Anche il logo BMW posizionato asimmetrico, a destra della targa tra i due gruppi ottici posteriori, è un elemento caratteristico posteriore. Un diffusore in carbonio integra gli ormai familiari doppi terminali di scarico e avvolge lo stile retro con un gusto sportivo.

BMW 2002 Hommage

Insomma: la BMW 2002 Hommage rappresenta una chiara dichiarazione di come può essere definito, nel 2016, il puro piacere di guida!

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?