Centenario Roadster, la nuova one-off Lamborghini

Quale luogo migliore della California per presentare la versione scoperta della Centenario, l’ultima creazione one-off di Lamborghini dell’era Domenicali.
Naturale sviluppo della versione coupé, anche la Centenario Roadster (uscita dal Centro Stile Lamborghini) verrà prodotta in edizione limitata di soli 20 esemplari – che verranno consegnate entro la fine del 2017 – in tutto il mondo), rispecchia la nuova tendenza progettuale di Lamborghini, sottolineata da superfici pulite: “Forms follows Function” (la forma segue la funzione) nel pieno rispetto del DNA progettuale della casa di Sant’Agata.

Centenario Roadster

Inconfondibile il profilo, con sbalzi lunghi e bassi sia sull’anteriore che sul posteriore, che modellano una forma continua, pulita e sensuale. Modello votato alla performance, questa one-off si basa su una monoscocca e carrozzeria in fibra di carbonio e porta in dote, per la prima volta, la speciale vernice esterna (dalla consistenza ricca e setosa) denominata “Argento Centenario”. Anche le luci a LED sembrano sospese nell’aria, e contribuiscono ad ampliare la percezione di larghezza complessiva del posteriore.

Centenario Roadster

Maggiore deportanza (grazie ad un pronunciato alettone posteriore, integrato e elemento di spicco del retro della vettura), maggiore agilità e stabilità (con un asse posteriore sterzante che esalta le caratteristiche di ognuna delle tre modalità di guida: Strada, Sport e Corsa) e nuovo sistema di infotainment dotato di innovativo touchscreen. Il parabrezza anteriore è progettato in modo tale da ridurre la turbolenza nell’abitacolo, deviando l’aria sopra la testa dei passeggeri e mantenendo la ventilazione a un livello ottimale. Anche il canale nel pannello posteriore del retro del poggiatesta permette di convogliare un flusso d’aria regolare dalla cabina verso il retro del cofano, riducendo al minimo le turbolenze nell’abitacolo. Gli interni sono racchiusi in eleganti cristalli senza telaio che assicurano luminosità e spaziosità.

Centenario Roadster

Ma veniamo al punto forte, quello che sicuramente state tutti aspettando, ossia il motore: si tratta del propulsore più potente mai prodotto da Lamborghini (eroga 770 CV – 566 kW) con l’inconfondibile potenza del V12 (EVVIVA) aspirato. L’eccezionale rapporto peso-potenza e l’aerodinamica ottimizzata consentono di raggiungere facilmente velocità superiori ai 350 km/h e uno 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi. Anche le prestazioni in frenata non sono da meno: da 100 a 0 km/h in appena 31 metri. La Roadster monta le sospensioni magnetoreologiche e il Lamborghini Dynamic Steering (LDS), capace di una reattività e di un feedback eccellenti ad ogni input del conducente. Inoltre, la presenza del cambio Independent Shifting Rod (ISR) permette cambi marcia veloci senza incrementare troppo il peso complessivo della vettura.

Centenario Roadster

Ovviamente una vettura così esclusiva permette ai clienti livelli di personalizzazione infiniti, con qualsiasi colore e finitura prevista dal programma Ad Personam di Lamborghini. La Centenario Roadster in esposizione ha interni in color Marrone Terra di California con inserti in pelle Bianco Polar.

Centenario Roadster

La Centenario Roadster continua la strategia Lamborghini che prevede la produzione di modelli one-off ed edizioni limitate esclusive, pensate per esplorare nuove possibilità tecnologiche e di design, e accrescere allo stesso tempo la notorietà del marchio. La prima è stata la Reventón, seguita dalla Sesto Elemento, dall’Aventador J e dalla Veneno: ognuna di esse è stata un successo immediato ed è diventata un’icona della marca. Tutti e 40 i modelli saranno venduti a collezionisti e appassionati Lamborghini di tutto il mondo ad un prezzo base di 1,75 milioni di Euro per la Coupé e 2 milioni di Euro per la Roadster tasse escluse.

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...