Cockpit, la seduta da ufficio disegnata dal Ferrari Design Centre e realizzata da Poltrona Frau

Ferrari e Poltrona Frau presentano Cockpit, la prima seduta da ufficio disegnata dal Ferrari Design Centre.
Realizzata da Poltrona Frau, che sin dagli anni Ottanta fornisce la pelle per gli interni delle vetture Ferrari, non è una seduta automotive e nemmeno di puro arredo e design. È un ibrido contemporaneo frutto dell’incontro di due marchi, della fusione di know-how automobilistico e cultura dell’abitare che celebra i 70 anni della Casa di Maranello. Una seduta da ufficio che del sedile del pilota capta le valenze emotive, la sensazione di velocità, la passione della corsa.

Ferrari Cockpit

Cockpit prevede due versioni, President ed Executive, ottenute a partire da sedile e basamento basculante, integrato con due diversi schienali. President è il modello direzionale, con lo schienale alto ispirato all’ergonomia dei sedili da competizione. Il modello Executive, poltrona adatta ad ogni situazione di lavoro, ha lo schienale basso e stretto per lasciare più libertà di movimento.

Ferrari Cockpit

Il design di Cockpit è una sintesi di innovazioni e richiami automotive e i materiali sono gli stessi usati per le vetture Ferrari, come il carbonio o l’alutex utilizzati per la scocca esterna. La fascia centrale del sedile riprende le sedute da corsa, mentre il dispositivo girevole richiama il design e gli elementi meccanici del volante di guida. Per i rivestimenti in pelle, il Ferrari Design Centre ha scelto tonalità e finiture ispirate alle livree delle tre linee del programma Tailor-Made, che permette una personalizzazione della vettura a livello sartoriale: Scuderia, Classica e Inedita.

Ferrari Cockpit

Cockpit può anche essere personalizzata nei colori e materiali. Siete pronti a scegliere la vostra?

Isabella Varetto

Isabella Varetto

Nata nel 1968, post qualsiasi tipo di rivoluzione, è appassionata di Formula1, calcio, tennis e sport in generale; adora lo shopping ed è amante di tutto ciò che è esteticamente bello ! Essendo nata a Torino, città di cui è profondamente innamorata e culla per eccellenza dell'automobile, non poteva che subirne il fascino in tutte le sue manifestazioni. Seguitela su Twitter.