Aspark Owl: the Power is in our Nature

Dopo 11 intensi mesi di sviluppo, l’Aspark Owl (il Gufo) è pronta per la produzione, dopo essere stata presentata da Masanori Yoshida (CEO di Aspark) al Dubai International Motorshow.
Quattro motori elettrici, un torque vectoring calibrato ad hoc, carrozzeria e telaio in fibra di carbonio, batterie ed elettronica specifiche, interni realizzati a mano, su misura: la Owl entra nel mondo delle hypercar elettriche con le giuste credenziali per competere con la concorrenza mondiale e si presenta come il mix ideale tra tecnologia ed eleganza, soluzioni innovative e prestazioni estreme.

Aspark Owl: the Power is in our Nature

L’ Aspark Owl è la prima hypercar completamente elettrica giapponese con l’accelerazione più veloce del mondo: 0-60 mph in 1,69 secondi e 0-300 km/h in 10,6 secondi.
Ha un’altezza di 99 cm (variabile, automaticamente o manualmente quando necessario, tra 80 e 160 mm) e con 4 motori sincroni a magneti permanenti (PMSM), che rappresentano i più potenti motori elettrici mai realizzati, vanta ben 2012 cavalli (1480 kW) . Ha quasi tre volte più potenza delle auto di Formula E e due volte più delle auto di Formula 1.
La batteria agli ioni di litio ha una potenza totale di 1300 kW. Può essere caricata in 80 minuti con un sistema da 44 kW (ottimizzazione standard mondiale).

A Torino, presso la sede di Manifattura Automobili Torino, sono tutti entusiasti per l’accoglienza internazionale riservata al progetto giapponese che ha visto la società italiana partecipare in qualità di partner nello sviluppo.
La collaborazione tra MAT e Aspark Co. Ltd. è iniziata nel dicembre 2018, quando la casa giapponese ha scelto il partner italiano per supportare la progettazione, lo sviluppo e la produzione della Owl. Dall’idea alla produzione sono state apportate modifiche per migliorare lo stile, raggiungere gli obiettivi prestazionali e soddisfare i requisiti dell’omologazione mondiale. L’autonomia ora è di 450 km e può raggiungere una velocità massima di 400 km/h. Una grande sfida, non solo per la complessità della vettura, ma anche per i tempi molto ristretti entro i quali è stata realizzata e sviluppata: un risultato reso possibile solo dal grande impegno profuso da entrambe le aziende.

“Con il progetto Aspark Owl, MAT sta dimostrando ancora una volta di essere un’eccellenza globale nel campo delle automobili speciali” – ha affermato Paolo Garella – “Siamo orgogliosi di aver portato in Italia un progetto di sviluppo così importante e le nostre competenze ci rendono il partner perfetto per questo tipo di programmi “.

La versione di produzione della Owl è limitata a sole 50 auto in tutto il mondo. Ognuno sarà completamente personalizzabile, ognuno sarà diversa dall’altra.  Aspark prevede di consegnare la prima entro il secondo trimestre del 2020.

Aspark Owl: the Power is in our Nature

Il prezzo della versione base è di 2.900.000 Euro, ma la Owl può essere prenotata con un deposito ridotto di 50.000 euro.
Come dice Yoshida:  “Il mondo sarebbe un posto più eccitante se ci fossero più persone che pensano a cose eccitanti”!

 

 

 

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...