3008 HYBRID4 Peugeot sulle nevi della Valle Camonica

Il nuovo Peugeot 3008 HYBRID4 vanta ben 300 CV complessivi che garantiscono prestazioni superlative. Una motivazione più che valida per intraprendere quindi un viaggio in una delle più celebri valli alpine: la Valle Camonica.

3008 HYBRID4 Peugeot sulle nevi della Valle Camonica

Questo territorio, dal 1979 riconosciuto come Patrimonio Mondiale dell’Unesco, occupa una consistente porzione delle Alpi Centrali, nella Lombardia orientale, e si estende dal Lago d’Iseo fino al Passo del Tonale. Quest’ultima località è la meta ideale per il nuovo Peugeot 3008 hybrid4. La scelta del percorso non è casuale; ci aspettano i tipici tornanti di montagna, in particolare nel tratto stradale che collega il centro abitato di Ponte di Legno con il Passo del Tonale: 625 metri di dislivello costellati in parte da neve e ghiaccio. L’occasione è quindi propizia per apprezzare la combinazione tra la propulsione ibrida e le quattro ruote motrici. L’efficienza e la potenza sono garantite dal motore PureTech benzina da 200 CV e dai due motori elettrici, uno anteriore accoppiato al cambio e-EAT8 che sviluppa 110 CV e il secondo posizionato sull’asse posteriore che ne sviluppa 112. 300 CV complessivi che restituiscono un brio insospettabile al SUV del leone, in grado di bruciare il classico 0-100 in meno di 6 secondi e di effettuare sorpassi quasi in un battito di ciglia…

PEUGEOT 3008 hybrid4 è dotato di una batteria agli ioni di litio dalla capacità di 13,2 kW e una ricarica completa tramite una wallbox da 7,4 kw può essere completata in un’ora e 45 minuti mentre se utilizziamo una presa standard di casa da circa 2 kW, il tempo di ricarica è di circa 7 ore. Meno di una notte quindi… Un metodo per personalizzare ulteriormente questo viaggio è dato dalla possibilità di selezionare differenti modalità di guida, tra ELECTRIC, HYBRID, SPORT e 4WD, ciascuna in grado di interpretare al meglio ogni singola volontà del guidatore.

All’avviamento, Nuovo 3008 hybrid4 parte in automatico in modalità 100% elettrica, sfruttando quindi la capacità della batteria che gli permette di arrivare a percorrere quasi 60 km senza mai accendere il motore termico. Esaurita la carica, il sistema si commuta in modalità HYBRID, sfruttando l’azione sinergica di tutti e tre i motori, recuperando energia in rilascio ed in frenata e reimpiegandola successivamente. La modalità SPORT rende l’auto estremamente reattiva ai comandi dell’acceleratore ed esalta ancor più il dinamismo. La 4WD, come lascia intendere, attiva permanentemente la trazione sulle 4 ruote. In aggiunta, se si volesse, dal nuovo schermo touch da 10 pollici HD si può attivare la funzione e-SAVE che mette a riserva una parte della carica della batteria, magari per affrontare, alla fine di un viaggio di trasferimento, l’ingresso in un centro cittadino a zero emissioni.

La guida sulle strade impegnative che ci portano al Passo del Tonale, al confine tra la Lombardia e il Trentino Alto Adige, è un ottimo banco di prova per sperimentare anche gli ADAS in dotazione a Peugeot 3008 hybrid4, tra i quali spicca il Night Vision, unico modello a offrirlo nel suo segmento. Si tratta di una raffinata tecnologia che, grazie ad una camera termografica, permette di rilevare esseri viventi nell’oscurità, ben oltre quanto possa fare l’occhio umano pur aiutato dai potenti fari full LED di cui è dotato. Nuovo 3008 può vantare un livello di guida autonoma di tipo 2, il massimo oggi concesso dalla legge e, grazie a questa tecnologia esclusiva, aumenta ancor più la distanza tecnologica dalla concorrenza.
Di grande rilievo è anche la nuova funzione “modalità nebbia” che ha sostituito i fendinebbia grazie all’accensione con intensità ridotta degli anabbaglianti, integrati nei proiettori Full LED.

 

Questa, infine, è una motorizzazione che mette d’accordo sia chi cerca lo stato dell’arte della tecnologia ibrida ricaricabile per consumi ed emissioni ridottissimi, sia chi cerca un SUV dalle grandissime prestazioni e che mette sul piatto una perfetta integrazione dei tre motori presenti a bordo.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?