Parco Valentino, ecco le novità della 5a Edizione a Torino

Sembra ieri che sfrecciavamo per i viali di Torino con la nostra Aventador S Roadster ma, invece, è già (quasi) passato un anno e il Parco Valentino si conferma (per il 5° consecutivo, altra evidenza che i giorni passano) l’evento automotive più importante in Italia; così, anche noi del Lifersblog, siamo già in piena trans agonistica alla ricerca della supercar (ovviamente del Toro) che, anche quest’anno ci accompagnerà a Torino dal 19 al 23 giugno facendo scatenare, alla ricerca di uno spotter o un selfie, gli oltre 600.000 visitatori attesi.

Parco Valentino, ecco le novità della 5a Edizione a Torino

Ovviamente “squadra che vince non si cambia” e, anche per il 2019, è confermato il format che ha rivoluzionato il concetto di Salone dell’Auto: l’ingresso gratuito, l’orario prolungato alle 24 e l’esposizione all’aperto (in mezzo al verde del parco torinese per eccellenza)  delle novità e delle anteprime delle case automobilistiche lungo i viali di quello che fu il circuito del Gran Premio del Valentino, in cui corsero piloti leggendari come Ascari, Nuvolari, Villoresi, Fangio.

Parco Valentino, ecco le novità della 5a Edizione a Torino

Ma ci sono anche molte novità:
Nuovo Focus Auto Elettriche, che diventerà parte stessa dell’esposizione,  e ibride plug-in e approfondimenti guida assistita e guida autonoma, al centro di un’area dell’esposizione nella quale i visitatori vedranno all’opera auto di diversi brand in un circuito sperimentale, nel quale si sperimentano anche le auto a guida remota con tecnologia 5G.
Circuito dinamico cittadino di 8 chilometri (studiato e creato all’interno del centro storico) per vedere sfilare le Formula 1 e le regine del Motorsport.

Proprio su questo percorso novità i Presidenti e gli amministratori delegati delle Case Automobilistiche e i giornalisti (evento unico al mondo dove, ovviamente, ci saremo anche noi) si metteranno al volante alle 19 di mercoledì 19 giugno e diventeranno i testimoni della passione per l’automobile, aprendo la strada alla Supercar Night Parade, con oltre 200 supercar e auto speciali provenienti da tutta Italia che parteciperanno alla festa dinamica della giornata inaugurale (che, pare, non lascerà proprio spazio alla noia) di Parco Valentino.

Parco Valentino, ecco le novità della 5a Edizione a Torino

Insomma, il Salone diventa sempre più dinamico in tutti i suoi 5 giorni della manifestazione, arricchendosi di supercar provenienti da tutta Europa, one-off e prototipi dei grandi carrozzieri in un vero e proprio festival del design. Inoltre sono previsti anche slot dedicati alle auto elettriche e ibride plug-in, alle vetture dotate a guida autonoma, e alle iconiche che scelgono Parco Valentino per festeggiare il proprio anniversario, come per esempio le Mazda MX5, pronte ad arrivare da tutta Italia per celebrare il 30° compleanno, le Veyron e le Chiron, che invece arriveranno da tutto il mondo per il 110° compleanno Bugatti, e le Fiat Coupé che di anni ne compiono 25. Torneranno anche le muscle-car del USA Cars Meeting che domenica 23 giugno animerà Parco Dora, riportando un angolo di mondo a stelle e strisce prima di sfilare per la città, passando anche in piazza della Repubblica e arrivando al Parco del Valentino.

Tornerà il Car Design Award, ma anche due nuovi appuntamenti (sempre in programma il 19 giugno): il Collector’s Award (che vedrà premiati alcuni tra i più grandi collezionisti internazionali) e il Premio Best Designer a Franco Scaglione, riconoscimento alla carriera di uno dei più grandi car designer italiani, dalla cui matita sono nati capolavori indimenticati, come l’Alfa Romeo 33 Stradale.

Parco Valentino, ecco le novità della 5a Edizione a Torino

Andrea Levy, presidente di Parco Valentino, fa il punto sulla 5a edizione: “Mancano meno di 4 mesi all’inaugurazione e abbiamo un calendario che cresce di giorno in giorno: nel 2019 ci aspettiamo di superare i 600.000 visitatori dell’anno scorso, e di avere in esposizione i modelli di oltre 40 marchi automobilistici che presenteranno diverse anteprime nazionali. Il nostro è un pubblico eterogeneo, proveniente da tutte e 102 le province italiane, composto al 45% da under 35 e per il 33% da donne, un target molto interessante per le aziende. Quest’anno inoltre presentiamo la grande novità del Focus Auto Elettriche che si sposta all’interno del parco, e diversi momenti di approfondimento e dibattiti con i rappresentanti delle case automobilistiche, giornalisti ed esperti. Perché Parco Valentino vuole essere un contenitore, un punto d’incontro”.

Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino, le novità della 4ª edizione

Ovviamente nel calendario della 5a edizione del grande festival motoristico non poteva mancare il Gran Premio Parco Valentino, la sfilata riservata ai collezionisti organizzata in collaborazione con ACI Torino che si svolgerà domenica 23 giugno e che vedrà un percorso di 40 chilometri, con partenza da P.zza Vittorio Veneto e arrivo alla Reggia di Venaria, passando da via Roma e dai suggestivi tornanti della collina torinese che lambiscono Superga. Il Gran Premio sarà l’evento clou del calendario di Parco Valentino, insieme alla rievocazione della storica Torino-Asti-Torino, organizzata dal RACI, celebrazione della prima competizione italiana giunta al suo 124° anniversario alla quale sono ammessi veicoli di qualsiasi motorizzazione, purché costruiti entro il 1918.

Parco Valentino, ecco le novità della 5a Edizione a Torino

Importante, per tutti quelli che raggiungeranno il Capoluogo Sabaudo da altre parti d’Italia, la collaborazione con Trenitalia che vi permetterà di accedere agli sconti sui biglietti ferroviari da e per Torino; basterà scaricare il biglietto elettronico gratuito (già on-line su www.parcovalentino.com), che garantirà numerose altre convenzioni, tra cui quelle con i musei torinesi.
Noi non vediamo l’ora, voi?

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...