Artura, nuova era delle supercar McLaren

La nuovissima McLaren Artura segna l’inizio di un nuovo capitolo per l’azienda pioniera delle supercar di lusso e di una nuova era nella tecnologia e nelle prestazioni delle supercar. Preservare la filosofia ingegneristica super leggera della McLaren aggiungendo gli elementi della propulsione ibrida, motore elettrico e pacco batteria.

Artura, nuova era delle supercar McLaren

La prima supercar ibrida ad alte prestazioni prodotta in serie dalla McLaren concentra più di mezzo secolo dell’esperienza e della competenza dell’azienda nelle corse e nelle auto da strada in una supercar di nuova generazione che fonde la tecnologia rivoluzionaria con la dedizione di McLaren al puro coinvolgimento del guidatore. Design distintivo, prestazioni impareggiabili, eccellenza dinamica e innovazione ingegneristica – l’elettrificazione porta evidenti vantaggi nella prontezza e risposta dell’accellerazione, emissioni ridotte e la possibilità di muoversi in sola modalità EV per percorrenze senza emissioni fino a 30 km, grazie ad un pacco batteria composto da cinque moduli agli ioni di litio, che offre una capacità energetica utilizzabile di 7,4 kWh.

Artura, nuova era delle supercar McLaren

Il cuore di di Artura è il nuovissimo propulsore a benzina V6 biturbo da 2.993 cc McLaren. Con una potenza di 585 CV – quasi 200 CV per litro – e 585 Nm di coppia, il motore in alluminio a carter secco è compatto e leggero; con soli 160 kg di peso, 50 kg in meno rispetto al propulsore McLaren V8 ed è significativamente più corto, migliorando l’efficienza del sistema. I sistemi a doppia propulsione sono integrati tramite una frizione di disconnessione del motore, e si avvalgono di una nuovissima trasmissione a doppia frizione, sviluppata appositamente per Artura. Nonostante abbia un rapporto in più (8) rispetto alla trasmissione McLaren esistente, per ottimizzare l’erogazione di potenza e coppia, il gruppo cambio è più leggero e ha un rapporto più corto è di 40 mm. Inoltre, non richiede retromarcia: il motore elettrico si occupa della retromarcia ruotando letteralmente nella direzione opposta e consente, inoltre, di ridurre la lunghezza del cambio.

Artura, nuova era delle supercar McLaren

Il guidatore può scegliere tra quattro modalità Powertrain, inclusa una modalità E.
Nelle modalità Sport e Track, l’energia elettrica viene distribuita in modo sempre più aggressivo per la risposta e l’accelerazione (“torque infill”). Le scelte di modalità di guida separate regolano la rigidità degli ammortizzatori e il grado di intervento del controllo elettronico della stabilità in base alle preferenze del conducente e alle condizioni meteorologiche e stradali.

Artura, nuova era delle supercar McLaren

La McLaren Artura è il primo modello con al centro la nuova McLaren Carbon Lightweight Architecture (MCLA). Progettata e prodotta presso il McLaren Composites Technology Center (MCTC) nella regione di Sheffield, MCLA stabilisce un nuovo standard per il design avanzato del telaio flessibile della McLaren. Ottimizzato per applicazioni ibride ad alte prestazioni, include un vano batteria su misura e introduce un’architettura elettrica Ethernet rivoluzionaria basata sul dominio, insieme a un sistema di riscaldamento elettrico, ventilazione e condizionamento d’aria (eHVAC).

Artura, nuova era delle supercar McLaren

L’abilità ingegneristica che si cela sotto la pelle dell’Artura è completata dal suo design esterno. La posizione bassa dell’anteriore, la cabina spostata in avanti e la coda alta sono temi da pura supercar, il tratto distintivo sottolineato dalle tipiche porte a diedro McLaren – che si aprono più vicino al corpo e ospitano specchietti che si piegano più strettamente – e ulteriormente migliorato dal passo corto e posizione bassa. l’Artura è dotata di freni in ceramica al carbonio e pinze in alluminio leggero della stessa famiglia dei sistemi che caratterizzano gli ultimi modelli LT della McLaren. Insieme alla nuova cinematica dell’assale posteriore, offrono una potenza e una stabilità di frenata ad alta velocità superiori.

All’interno, l’Artura non è da meno nella sua rivoluzione, con l’abitacolo più che mai centrato attorno al guidatore. Il comfort di guidatore e passeggero in generale è stata la parola d’ordine durante lo sviluppo di Artura, con il perfezionamento del NVH in cima all’agenda, come si addice a una supercar che trascorrerà del tempo in modalità elettrica quasi silenziosa.La McLaren Artura presenta anche un nuovissimo sedile Clubsport, che combina in modo unico la gamma di movimento prevista da uno schienale mobile con la leggerezza e il supporto di un sedile avvolgente.

Un nuovissimo sistema di infotainment e connettività McLaren (MIS II) utilizza due schermi ad alta definizione. L’interfaccia si basa su un software completamente nuovo e su un hardware personalizzato per offrire un livello di reattività dello smartphone ed è anche in grado di eseguire il mirroring dello smartphone. MIS II abilita anche una serie di funzioni di assistenza alla guida ADAS, tra cui Intelligent Adaptive Cruise Control con Stop / Go; Avviso di cambio di corsia; Assistenza abbaglianti e riconoscimento della segnaletica stradale.

Disponibile per l’ordine ora dai rivenditori McLaren, con le prime consegne ai clienti che inizieranno nel terzo trimestre di quest’anno, l’Artura ha un prezzo nel mercato Italiano che parte da € 231.000,00 con specifiche e allestimento standard. Tre le proposte di allestimento alternative: Performance, che ha un’estetica sportiva e funzionale; TechLux, dove il focus è sul lusso tecnico che suggerisce il nome; e Vision, che mostra un aspetto più avant-garde e avventuroso. Ogni McLaren Artura viene fornita di serie con una garanzia del veicolo di cinque anni, una garanzia della batteria di sei anni e una garanzia della carrozzeria di 10 anni.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?