Alfa Romeo apre al pubblico il Museo storico di Arese

Inaugurato in occasione dell’anteprima mondiale della nuova Giulia, “<strong>La macchina del tempo – Museo storico Alfa Romeo</strong>” è visitabile al pubblico tutti i giorni, eccetto il martedì, dalle ore 10 alle 18, con prolungamento orario fino alle 22 il giovedì (www.museoalfaromeo.com).

Alfa Romeo apre al pubblico il Museo storico di Arese

Il Museo ospita i pezzi più significativi della collezione storica <strong>Alfa Romeo</strong>, costituita a partire dalla prima metà degli anni ’60, ed è stato scelto come fulcro della rinascita del marchio. A fine 2013 l’architetto <strong>Benedetto Camerana</strong> è stato chiamato a proporre un nuovo progetto che integrasse gli obiettivi del rilancio e le esigenze di tutela sull’edificio. I lavori sono partiti nell’estate 2014 e in meno di 12 mesi è stato completato un importante intervento di riqualificazione sull’intero complesso realizzato da FCA Partecipazioni.

Alfa Romeo apre al pubblico il Museo storico di Arese

L’elemento chiave del progetto è rappresentato dalla struttura rossa che attraversa tutto il complesso: dalla pensilina che accoglie i visitatori, passando dall’area d’ingresso, fino all’inizio del percorso espositivo con il nuovo volume della scala mobile. Quest’ultimo innesto architettonico, ben visibile dall’autostrada nel suo “<strong>rosso Alfa</strong>”, è il simbolo della rinascita del Museo: un segno moderno, incastonato nell’architettura degli anni ’70, che risolve il rapporto necessario tra storia e contemporaneo.

Alfa Romeo apre al pubblico il Museo storico di Arese

Lungo il percorso sono esposti i <strong>69 modelli</strong> che maggiormente hanno segnato non solo l’evoluzione del marchio, ma la storia stessa dell’auto. Dalla prima vettura A.L.F.A., la 24 HP, alle leggendarie vincitrici delle Mille Miglia come la 6C 1750 Gran Sport di Tazio Nuvolari, dalle 8C carrozzate Touring alla Gran Premio 159 “Alfetta 159” campione del Mondo di Formula 1 con Juan Manuel Fangio; dalla Giulietta, vettura iconica degli anni ´50, alla 33 TT 12.

Alfa Romeo apre al pubblico il Museo storico di Arese

L’essenza del marchio è condensata in tre principi: la <strong>Timeline</strong>, che occupa l’intero piano 1 e che rappresenta la continuità industriale; la <strong>Bellezza</strong>, che occupa l’intero piano “zero” con diverse aree tematiche e unisce stile e design; la <strong>Velocità,</strong> che occupa l’intero piano interrato ed è la più emozionale, grazie allo spettacolare spazio multimediale che riunisce le interpreti delle epiche competizioni tra le due guerre, fino all’esordio nella F1, al “Progetto 33” e “Le corse nel DNA”.

Alfa Romeo apre al pubblico il Museo storico di Arese

Si entra poi nel “<strong>Tempio delle vittorie</strong>”, un altro volume nel quale uno spettacolo di immagini, suoni e filmati presenta i 10 più grandi trionfi della storia Alfa. Il viaggio attraverso il mito si chiude con un finale ludico e spettacolare: le “<strong>bolle emozionali</strong>” dedicate all’esperienza del mondo Alfa Romeo, con filmati a realtà virtuale a 360 gradi, e una sala immersiva in cui il visitatore, seduto su poltrone interattive, può assistere alla proiezione 4D di filmati dedicati ai leggendari successi Alfa.

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...