Victor, nuova supercar unica per Aston Martin

Il reparto di personalizzazione di Aston MartinQ” ha creato una nuova supercar unica, chiamata Victor. Il nome deriva da Victor Gauntlett, che era il presidente esecutivo di Aston Martin durante l’era delLA DBS V8 che è stata sviluppato per correre nella 24 Ore di Le ManS.

Victor, nuova supercar unica per Aston Martin

Si tratta di una monoscocca in fibra di carbonio, associata ad una One-77 (rinnovata) come base. I pannelli della carrozzeria in fibra di carbonio sono stati scolpiti utilizzando test fluidodinamici computerizzati e il risultato è circa il 60% in più di carico aerodinamico, a 160 Km/h, rispetto (ad esempio) ad una Vantage GT4 pronto gara.

Sotto la carrozzeria, che si ispira proprio alla Vantage V8 degli anni ’70 e ’80, ci sono elementi combinati dell’hypercar Vulcan e della supercar One-77. Le complesse ruote con bloccaggio centrale nascondono freni Brembo in carbo-ceramica, con pinze a 6 pistoncini.
La Victor è alimentato dal V12 da 7,3 litri aspirato della One-77, ricostruito da Cosworth per produrre ben 825 CV che azionano le sole ruote posteriori, tramite un cambio manuale Graziano a 6 marce. Per gestire il calore generato dal motore, la trasmissione è dotata di due radiatori e una frizione da corsa.

Victor, nuova supercar unica per Aston Martin

All’interno, la Victor è rivestita in pelle Forest Green e Conker Bridge of Weir. L’alluminio anodizzato e le parti lucide (in titanio lavorato) intorno all’abitacolo fungono quasi da gioielli. Un po’ di calore viene aggiunto dal cielo in cashmere e dal legno massello di noce sul cruscotto e sul pomello del cambio rotondo. Il tocco finale è il volante squadrato  e aperto della Vulcan.

Sia il proprietario che il prezzo della Victor non sono stati resi noti; solo una cosa è sicura: rimarrà unica!

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?