UP Design sfida l’elettrico con Mole Luce e Valentino

E’ stata una bella serata quella che abbiamo trascorso, mercoledì, con Umberto Palermo al Cafè Up (dove, tiene a precisare: “si gusta“) con Up Design (dove si “disegna“) e le sue Officine (dove si “costruisce“).

UP Design sfida l'elettrico

E’ stata una bella serata soprattutto perchè ha dato modo, ancora una volta, a questo creativo designer che molti definiscono (amichevolmente) un “pazzo visionario“, di darci un’anteprima (piena di buone aspettative) dei suoi due nuovi progetti “Valentino” e “Luce“. Entrambi nascono sotto l’ala di “Mole“, il suo nuovo brand frutto del sacrificio e del riscatto di Up Design, dove si darà spazio soprattutto al concetto di Tailor Made e alla ricerca formale del bello. Ovviamente non si guarderà, solo, all’Italia e all’Europa ma, soprattutto, ai mercati stranieri (Giappone e Nord America in testa) che apprezzano sempre più l’unicità del design frutto di una piccola Carrozzeria torinese.

UP Design sfida l'elettrico

Ancora mi sto chiedendo come sia riuscito, Umberto, con quella che definire un’invidiabile operazione di marketing è un eufemismo, a riuscire a registrare questo marchio e a far finire, oltretutto, sulle calandre anteriore e posteriore proprio il simbolo architettonico di Torino. Geniale !

UP Design sfida l'elettrico

Con Valentino (il cui nome deve assolutamente farvi pensare all’evento nazionale che dall’8 al 12 giugno 2016 farà diventare il capoluogo piemontese nuovamente capitale dell’auto) l’UP Design reinterpreta le già vincenti linee del modello Tesla Model S in modo grintoso e accattivante.

UP Design sfida l'elettrico

La one-off sarà svelata proprio al Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino, ma i rendering danno già una chiara idea di come, quella che è la berlina elettrica sulla bocca di tutti, possa (finalmente) acquistare anche un’anima sportiva e glamour, grazie alla modifica di alcuni componenti salienti quali i gruppi fari, i paraurti anteriori e posteriori e l’estrattore. L’intero rifacimento sarà in carbonio e mi aspetto grandi cose (visto che ne ho parlato con chi le sta realizzando)  sia dagli interni, che nei confronti della verniciatura.

UP Design sfida l'elettrico

Luce, invece (che mantiene la tradizione di dare nomi femminili ai concept, abbinando a importanti “valori famigliari”) prosegue un cammino intrapreso da Palermo nel 2012, con Vittoria, seguito da Mole (nel 2015) e proseguito con Lucrezia (2014) e si basa sul principio di leggerezza.

UP Design sfida l'elettrico

Mostrerà innovazione ed eco compatibilità, in una Gran Turismo leggera e con carrozzeria riciclabile, che fa del pvc espanso il miglior prodotto in termini di costi–benefici.

UP Design sfida l'elettrico

Insomma: alle Officine cadono le foglie, ma le radici rimangono ben salde… Quindi non vediamo l’ora di vedere, dal vivo, queste due creazioni che concretizzeranno il duro lavoro di Up Design !

 

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...