Project Panther Ares: la Huracán ispirata alla Pantera

Ares, tuner modenese con sede in Italia, capitanata dall’ex CEO Lotus Dany Bahar, ha svelato il design della sua macchina più ambiziosa: la Project Panther.
Basata sullo scheletro di una Lamborghini Huracán, la Project Panther trae ispirazione da un’altra spettacolare italiana, la De Tomaso Pantera. Tutti gli elementi che caratterizzavano questa sportiva sono presenti, il muso a forma di cuneo, la griglia posteriore a tre quarti e il coperchio del motore piatto. L’auto è anche dotata di un gruppo di fari a scomparsa, che ne fanno un elemento molto retrò.

Project Panther Ares

Ares non ha menzionato alcun aggiornamento meccanico, quindi la Project Panther dovrebbe mantenere l’ottimo V10 da 5,2 litri della Huracán (che male non fa) e verrà messa in produzione dopo il completamento dei test aerodinamici e di crash test finali. I primi esemplari dovrebbero essere consegnati ai clienti nella seconda metà del 2018.

Project Panther Ares

L’auto è solo la prima di una nuova divisione di Ares, che si chiama Bespoke Creations, dedicata ai clienti più facoltosi alla ricerca di autovetture limitate o estremamente particolari. In una dichiarazione, Bahar ha detto che possiamo aspettarci molto da questa divisione nel prossimo anno. Alcune novità includeranno una coupé Bentley Mulsanne e una Mercedes-Benz G-Class simile al concetto di Ener-G-Force di Mercedes presentata nel 2012 all’Los Angeles Auto Show. Secondo voi, vista la piattaforma in comune, qual’è la più bella tra la Project Panther e la Italdesign Zerouno?

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?