Le auto di Andrea 2016

3) E’ uno dei progetti meno recenti sul mercato, eppure rimane uno dei 4×4 più venduti e uno di quelli con i più alti valori residui.
Il motivo è la semplicità costruttiva e l’efficacia in fuoristrada, doti che rendono la “suzukina” parte integrante del paesaggio montano da nord a sud. L’ho provata in tutte le condizioni, e non si è mai fermata!
Suzuki Jimny

Le auto di Andrea 2016

Photo by Suzuki Media Press

2) Se ne parla molto, anima le discussioni degli appassionati di motori da mesi tra fervidi sostenitori e accaniti detrattori.
Ho avuto modo d provarla anche se attendo ancora un “long test”, secondo me ha stoffa e sostanza anche se la concorrenza è agguerrita e feroce. Se dovessi comprare una berlina, probabilmente sceglierei lei.
Alfa Romeo Giulia

Le auto di Andrea 2016

Photo by Alfa Romeo Media Press

1) E’ una questione di cuore con un velo di razionalità, ne ho avuta una, un 1.6 Mid del 2001 venduta a malincuore per “ragione matrimoniali”. La versione attuale, pur essendo meno essenziale, rimane l’auto che soddisfa appieno il mio “spirito libero” e rimane nella lista dei desideri per il futuro.
Mazda Mx-5

Le auto di Andrea 2016

Foto by Svadas for Lifersblog

Si è lei la mia preferita del 2016!

Avatar

Andrea Tartaglia

Classe 1978, già tenera età riconoscevo un' auto dal suono del motore. Con il tempo ho coronato il mio sogno: lavorare nel mondo dell'Auto, ne ho vendute talmente tante che credo di aver perso il conto. Oggi invece scrivo, coltivando così le altre mie passioni: la Scrittura e il Digital. Racconto il mondo delle quattro ruote "dietro le quinte", quello che un normale cliente non vede quando acquista una macchina. Cerco di immaginare il futuro: cosa guideremo domani e come lo acquisteremo? Faccio sempre volentieri ad un bel test Drive e mi piace valutare il lato emozionale di un'automobile, perchè ognuna ha una storia da raccontare.