Volvo, 90 anni di storia e tanta cura per i passeggeri

Volvo festeggia 90 anni di storia, era infatti il 14 aprile del 1927 quando, dallo stabilimento di Goteborg in Svezia, usciva la prima auto del marchio scandinavo. E quale occasione migliore del Salone di Torino 2017 per festeggiare una ricorrenza così importante?
Nella splendida location del Parco Valentino, che ospita da tre anni la kermesse torinese, Volvo ha presentato in anteprima nazionale la nuova XC60, insieme alla mostra di 36 Volvo che hanno segnato la storia del brand, sia quella più lontana nel tempo sia quella più recente.

Volvo, 90 anni di storia e tanta cura per i passeggeri

Nella conferenza stampa di mercoledì 7 giugno, in occasione dell’apertura del Salone dell’Auto di Torino, sono state presentati i fatti della storia Volvo e gli obiettivi futuri, tutti all’insegna della sicurezza. A partire dal concetto di “prendersi cura degli occupanti delle auto Volvo”, punto focale dei progettisti del Marchio fino all’obiettivo da realizzare nel 2020: “eliminare gli incidenti stradali” grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie come la guida autonoma.

La leggendaria sicurezza ha origine proprio dall’attenzione della Casa svedese nell’introdurre soluzione mirate a proteggere gli occupanti: è stato così in passato – ad esempio – con le cinture di sicurezza ed è così oggi con l’autonomus drive, l’ultima frontiera della sicurezza per la quale, però, occorrono le infrastrutture per poterla realizzare completamente.
Nel magnifico contesto del Castello Valentino, sabato 10 giugno c’è stata una mostra dei modelli più iconici di Volvo, di proprietà della Scuderia Volvo e dei soci del Registro Italiano Volvo d’Epoca. In particolare, sono stati esposti modelli rappresentativi di diverse epoche come la Duett, la P1800 Coupè, la 1800 ES, la Amazon, la 240 Polar, la 480 Turbo, la prima generazione di XC90 e XC60 fino ad arrivare alle attuali XC90, V90 Cross Country, la nuovissima XC60 ed una S60 in speciale versione Polestar.

Volvo, 90 anni di storia e tanta cura per i passeggeri

Michele Crisci, AD di Volvo Car Italia, ha voluto commentare così l’evento: “Quest’anno Volvo festeggia un traguardo importante e la ricorrenza cade in un periodo particolarmente fortunato della storia dell’azienda. Ma se oggi siamo arrivati a essere un punto di riferimento dell’industria dell’auto è solo perché siamo sempre stati, coerenti al DNA del nostro marchio e fedeli alla missione che i fondatori della Casa avevano indicato. Questa coerenza, che possiamo vedere espressa dalle bellissime vetture che esponiamo a Torino, garantisce ai prodotti attuali quella autenticità che si traduce in garanzia per i clienti. Per questo siamo convinti che la nuova XC60 sia in grado di ripetere il successo della precedente generazione e di continuare il percorso virtuoso iniziato da Volvo quasi un secolo fa”.

Avatar

Andrea Tartaglia

Classe 1978, già tenera età riconoscevo un' auto dal suono del motore. Con il tempo ho coronato il mio sogno: lavorare nel mondo dell'Auto, ne ho vendute talmente tante che credo di aver perso il conto. Oggi invece scrivo, coltivando così le altre mie passioni: la Scrittura e il Digital. Racconto il mondo delle quattro ruote "dietro le quinte", quello che un normale cliente non vede quando acquista una macchina. Cerco di immaginare il futuro: cosa guideremo domani e come lo acquisteremo? Faccio sempre volentieri ad un bel test Drive e mi piace valutare il lato emozionale di un'automobile, perchè ognuna ha una storia da raccontare.