Telelaser Trucam: arriva il super autovelox

Tempi sempre più duri per gli automobilisti indisciplinati; mentre, da un lato, la guida semi autonoma aumenta (e incentiva) il tempo per farsi i fatti propri alla guida (ovviamente sbagliando) dall’altro lato le nuove tecnologie aiutano (anche) a fare prevenzione e, di conseguenza, a far cambiare abitudini agli Italiani (a meno che non vogliate dire addio ai vostri punti patente).

Telelaser Trucam

Arriva il super autovelox che multa, oltre chi supera i limiti, chi non usa la cintura di sicurezza (anche dietro) e i guidatori che utilizzano lo smartphone durante la marcia. Si chiama Telelaser Trucam e lo sta sperimentando la Polizia Stradale di Lazio e Sardegna, e non si limita a rilevare l’infrazione, ma filma – istante per istante – già a un chilometro e duecento metri di distanza, archiviando il tutto in un capiente HD. Questo è possibile grazie al potente raggio laser e al sensore Ccd ad alta definizione della telecamera, in grado di funzionare – anche di notte. Pare siano già 382 i comandi delle polizie locali che lo hanno richiesto.

Telelaser Trucam

Personalmente mi auguro che il suo utilizzo, più che per fare cassa (come è spesso successo fin ora) contribuisca a scoraggiare veramente i comportamenti errati (come l’uso del telefonino e del tablet) più frequenti che, pare, siano proprio dettati dalla guida distratta (per ben 38,9% dei casi). Insomma, “chi di tecnologia ferisce, di tecnologia perisce”. Quindi meglio tenere d’occhio, prima di uscire, il sito della PS dove vengono (settimanalmente) segnalati i tratti dove vengono effettuati i controlli.

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...