R8 V10 RWD Audi: per i puristi, se è posteriore è meglio!

Fino a ieri era ordinabile solo con la trazione integrale quattro, fatta eccezione per la serie limitata lanciata all’inizio del 2018.
Da oggi (per la felicità dei “puristi della guida”) l’Audi R8 sarà disponibile anche con la sola trazione posteriore;
la rinnovata Audi R8 V10 RWD (disponibile sia come Coupé, che Spyder) ha il motore aspirato V10 5.2 da 540 CV e 540 Nm, collegato alla trasmissione robotizzata S tronic a 7 marce. Utilizza l’ultima generazione di R8 come base dal punto di vista del design e della tecnologia e combina tutti gli attributi di quel modello con le caratteristiche di guida specifici della trazione posteriore, che offre un piacere di guida davvero speciale.

Se la modalità sport viene attivata, in connessione con il controllo elettronico di stabilizzazione ESC, il sistema di impostazione e controllo delle sospensioni consente (anche) una deriva controllata. Mentre il servosterzo fornisce al guidatore un sacco di feedback sui contorni della strada. La distribuzione del carico per asse è 40:60. La Coupé (a vuoto) pesa solo 1.595 chilogrammi, quindi circa 65 chilogrammi più leggera della R8 Modello V10 quattro. Con un peso di 1.695 chilogrammi, invece la R8 Spyder V10 RWD è più leggera di 55 kg rispetto alla R8 Spyder V10 quattro. Come tutti i modelli R8, è dotato di una scocca Audi Space Frame (ASF) in alluminio ma anche di un contenuto significativo di polimeri rinforzati con fibra di carbonio (CFRP).

Le prestazioni rimangono decisamente elevate: 0-100 km/h in 3,7 secondi e una velocità massima di 320 km/h, che diventano 3,8 secondi e 318 km/h per la R8 Spyder. Lo stile della R8 V10 RWD è identico ai modelli con il 4×4, dopo che è stato reso più grintoso con l’aggiornamento 2018. Il Singleframe è più ampio e piatto e le fessure sotto il cofano ricordano l’icona del marchio, Audi Sport quattro. Le prese d’aria, lo splitter anteriore e in particolare la griglia di uscita dell’aria sul retro sono diventati più ampi. Il diffusore, che è affiancato da due tubi di scappamento ovali, si è spostato ulteriormente verso l’alto. Nel vano motore, il filtro dell’aria si trova sotto un nuovo coperchio, disponibile in fibra di carbonio.

R8 V10 RWD Audi: per i puristi, se è posteriore è meglio!

All’interno, guidatore e passeggero siedono su sedili sportivi rivestiti in pelle e Alcantara – davanti al passeggero un logo RWD inserito indica lo status speciale di questo modello.

La R8 V10 RWD è prodotta, in gran parte a mano, nello stabilimento di produzione “Böllinger Höfe” presso la sede Audi a Neckarsulm e sarà in vendita da inizio 2020 con prezzi ridotti di 22.000 euro rispetto alle R8 quattro: in Germania partono da 144.000 euro.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?