Nevera prende il nome da una forza della natura

Rimac Automobili, ha presentato la versione di produzione della C_Two (presentata al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra nel 2018) che ora diventa la Nevera, una hypercar completamente elettrica da 1.914 CV, 258 mph, 2 milioni di euro progettata per liberare un livello di prestazioni senza precedenti. Con la maggior parte dei componenti chiave di Nevera sviluppati internamente presso la sede centrale di Rimac in Croazia, tutti i sistemi sono stati migliorati e migliorati dai primi prototipi per raggiungere gli ambiziosi obiettivi prestazionali fissati all’inizio del progetto.

Nevera prende il nome da una forza della natura

Mate Rimac, fondatore e CEO di Rimac Automobili.
Tutti in Rimac sono spinti dalla curiosità e dal desiderio di spingere le cose al limite assoluto. Con la sua combinazione di uso quotidiano e prestazioni di 1914 CV, la Nevera dimostra ciò che è possibile quando non ci sono limiti alla tecnologia, allo sviluppo o all’ambizione. Ora abbiamo svelato un’auto che spinge il mercato delle hypercar a un livello superiore”.
La Nevera porta un fiero nome croato: Il nome dato dalla gente del posto a una tempesta mediterranea rapida, inaspettata e potente, che attraversa il mare aperto al largo della Croazia, estremamente potente e carica di fulmini. E, come la forza della natura da cui prende il nome, è altrettanto abile nel trasformare il suo carattere in un istante: da granturismo sicura e confortevole a macchina dalle prestazioni ultra focalizzate.

Una serie completa di modifiche alla carrozzeria, ai diffusori d’aria e alle prese d’aria della Nevera ha portato a un miglioramento del 34% dell’efficienza aerodinamica rispetto ai primi prototipi. Il profilo del cofano, la forma dei montanti e il design dei diffusori, splitter e radiatori sono stati tutti analizzati e perfezionati in modo approfondito per migliorare il flusso d’aria e il carico aerodinamico. Gli ingressi e i canali di raffreddamento sono stati meticolosamente sviluppati per aumentare l’efficienza di raffreddamento dei sistemi frenante e propulsore, con un miglioramento del 30% alle basse velocità e del 7% alle alte velocità. Rimac ha anche creato numerosi nuovi elementi aerodinamici attivi innovativi. Il profilo del cofano anteriore, il flap sottoscocca, il diffusore posteriore e l’alettone posteriore possono muoversi ciascuno in modo indipendente, guidato da algoritmi complessi che hanno fornito la configurazione aerodinamica ottimale per ogni situazione di guida. Il passaggio dalla modalità “alto carico aerodinamico” alla modalità “bassa resistenza aerodinamica” riduce la resistenza aerodinamica del 17,5% per creare un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,3. Il passaggio alla modalità “alto carico aerodinamico” aumenta il carico aerodinamico del 326%.

La chiave delle prestazioni eccezionali della Nevera è il pionieristico propulsore elettrico di Rimac. L’esclusiva batteria a forma di H, raffreddata a liquido, 120kWh, 6960 celle è stata progettata da zero da Rimac e si trova nel cuore della Nevera. In grado di produrre 1,4 MW di potenza, la batteria al litio/manganese/nichel costituisce anche parte integrante del nucleo dell’auto, aggiungendo il 37% di rigidità strutturale alla monoscocca in fibra di carbonio.

Nevera prende il nome da una forza della natura

Il posizionamento ottimale della batteria in basso e al centro del pianale dell’auto contribuisce a un baricentro ultrabasso. Ciò contribuisce a creare un’eccellente distribuzione del peso anteriore/posteriore 48/52 e il miglior equilibrio di manovrabilità possibile. Quattro motori a magneti permanenti montati in superficie su misura azionano individualmente le quattro ruote di Nevera. Insieme, abilitano 1.914 CV e 2360 Nm di coppia, che è il triplo della potenza di una supercar “con motore convenzionale”. Le ruote anteriori e posteriori sono collegate ciascuna a una coppia di cambi a velocità singola.

Nevera prende il nome da una forza della natura

Con la capacità di accelerare a 60 mph in 1,85 secondi e continuare l’accelerazione fino a una velocità massima di 412 km/h (258 mph), la Nevera apre una nuova dimensione nelle prestazioni delle hypercar. Oltre a una frenata rigenerativa con autonomia massima di 300 kW fornita dai motori elettrici, la notevole potenza frenante deriva dai dischi freno carboceramici Brembo CCMR da 390 mm e dalle pinze a sei pistoncini.

Nevera prende il nome da una forza della natura

Per una guida davvero coinvolgente su strada, la modalità SPORT affina la risposta di acceleratore, freni, sospensioni e sterzo, mentre la modalità DRIFT fornisce più coppia alle ruote posteriori per accentuare il sovrasterzo e aiutare a mantenere l’auto in una derapata controllata in pista . La modalità COMFORT raggiunge un perfetto equilibrio tra guida rilassante, efficienza e piacere di guida, mentre la modalità RANGE consente a Nevera di ottenere il massimo chilometraggio da ogni carica della batteria. In mani esperte, la modalità TRACK imposta la Nevera su una configurazione completa e libera per aiutare i conducenti a sfruttare tutto il potenziale della vettura. Infine, due modalità CUSTOM consentono ai conducenti di accedere alle proprie caratteristiche prestazionali personali e preselezionate.

Per consentire ai conducenti di tutte le abilità di estrarre le massime prestazioni dalla Nevera e aiutarli a sviluppare ulteriormente le proprie capacità di guida in pista, Rimac ha sviluppato il primo Driver Coach AI (Artificial Intelligence) al mondo. Accedendo a 12 sensori a ultrasuoni, 13 telecamere, 6 radar e al più recente sistema operativo NVIDIA Pegasus, il Rimac Driving Coach aggiunge un’esperienza aggiuntiva e coinvolgente al volante. Il sistema si sovrappone in tempo reale ai circuiti di gara selezionati, offrendo una guida audio e visiva chiara e precisa, per consentire ai conducenti di perfezionare le proprie traiettorie, i punti di frenata e di accelerazione e gli input dello sterzo.

Nevera prende il nome da una forza della natura

Con spazio per due occupanti in tenuta da gara e i loro bagagli, Nevera è tanto una gran tourer capace quanto una hypercar ad alte prestazioni. La cabina di pilotaggio dispone di un trio di schermi TFT ad alta definizione, che presentano tutte le informazioni richieste dall’utente. Configurato sia per la guida in pista che per il comfort, il layout del cockpit è diviso in due zone. Il focus del segmento superiore è interamente rivolto al piacere di guida e alle prestazioni, mentre la parte inferiore ospita il sistema di infotainment, i comandi di comfort ei dati di guida.

Nessuna Nevera lascerà lo stabilimento Rimac con lo stesso aspetto o con le stesse specifiche, grazie alla capacità dei clienti di scegliere tra una gamma completa di finiture su misura e opzioni di materiali. Oltre al programma di personalizzazione individuale premium dell’azienda, Rimac offrirà il suo fiore all’occhiello in varie edizioni: GT, Signature, Timeless o i clienti possono scegliere di andare su Bespoke.

 

Faremo solo 150 esemplari della Nevera, ogni singola unità realizzata in Croazia dalla passione e dall’ammirazione per le auto”. Sottolineando il proprio impegno per il progetto, Mate Rimac testerà e firmerà personalmente ciascuna delle Nevera, prima che vengano consegnate ai clienti dall’attuale sito di produzione dell’azienda alla periferia di Zagabria.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?