Naran Automotive, l'”hyper coupé” ispirata alle GT3

La startup britannica Naran Automotive ha rivelato una “hyper coupé” 2 + 2 ispirata alle GT3. Il lancio è previsto per il prossimo anno, con una produzione limitata a 49 unità. A differenza di quello che succede con le GT3, generalmente basate su modelli di produzione esistenti, la Naran è partita da zero. L’azienda afferma che il suo primo modello “offrirà un’autentica esperienza di guida in stile GT3 per la strada“.

Il motore anteriore centrale Naran presenta elementi aerodinamici aggressivi, tra cui un grande splitter anteriore, alettone posteriore e diffusore posteriore. Sono funzionali e producono carico aerodinamico. Il corpo stesso è realizzato in “composito di carbonio” e l’auto viaggia su ruote da 22 pollici di “carbonio ibrido”, ha detto Naran.

Naran Automotive, l'"hyper coupé" ispirata alle GT3

All’interno un rivestimento in “lino di carbonio“, che la società afferma essere il primo nel settore. Il materiale è leggero, ma è anche biodegradabile e ha proprietà di smorzamento delle vibrazioni superiori alla fibra di carbonio.
Sotto il lungo cofano c’è V8 da 5,0 litri con doppio turbocompressore della società tedesca Racing Dynamics. Produce 1.048 cavalli e porta la Naran da 0-100 Km/h in meno di 2,3 secondi e una velocità massima superiore a 370 Km/k.

L’auto è dotata di un sistema di trazione integrale che può essere commutato alla trazione posteriore quando lo si desidera, una sospensione a doppio braccio oscillante con ammortizzatori Ohlins regolabili a quattro vie, una cremagliera dello sterzo idraulico “da gara” e freni in carbo-ceramica . Naran ha affermato che il lavoro di sviluppo della dinamica del veicolo è stato svolto da EY3 Engineering e Daniel Mense, il cui curriculum include la Nio EP9 che ha stabilito un record sul giro del Nürburgring per le auto elettriche nel 2017.

La Naran dovrebbe debuttare all’inizio del 2021, ma la società non ha ancora comunicato i prezzi o le specifiche di produzione.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?