Huayra R, sulle ali di un vento che soffia sempre più forte

Nasce Huayra R, la nuova Hypercar da pista firmata Pagani.
Ad incalzare il profondo bisogno di libertà creativa alla base di Huayra R vi sono la purezza delle linee ed il fascino intramontabile delle vetture di Le Mans e dei campionati del mondo sport prototipi degli anni ‘60 e ‘70, simboli di libertà per eccellenza e protagoniste di un’era del motorsport che fu sinonimo di battaglie e di tensione, di lacrime come di trionfi, di estasi e di sudore. Se Zonda R diede prova di tutto il suo potenziale segnando importanti traguardi sui circuiti più prestigiosi del mondo, Huayra R ripropone a distanza di oltre dieci anni la stessa essenza audace e spudorata, combinando ancora una volta massima raffinatezza tecnica e cura per i dettagli, in una vettura dalla personalità estrema che incorpora la tecnologia delle Pagani del futuro.

Huayra R, sulle ali di un vento che soffia sempre più forte

Huayra R è una vettura ricca di soluzioni innovative sviluppate per raggiungere le prestazioni più elevate ed è frutto di un know-how ingegneristico completamente dedicato. Il Pagani V12-R, questo il nome del cuore pulsante di Huayra R, è un propulsore da corsa aspirato a dodici cilindri e 6 litri, progettato specificatamente in collaborazione con HWA AG che ferma il suo peso a soli 198 kg. È in grado di erogare una potenza di 850 CV (625 kW) a 8250 giri/min ed una coppia massima di 750 Nm, già disponibili da 5500 fino a 8300 giri/min, attraverso la sua trazione posteriore. Tra i componenti di ultima generazione creati appositamente per Huayra R vi è il nuovissimo cambio sequenziale a sei rapporti. Attuato da una frizione racing a 3 dischi in metallo sinterizzato, il nuovo cambio a innesti frontali garantisce un’efficienza di attrito del 95%, offrendo massima precisione in inserimento di marcia, tempi di cambiata estremamente ridotti ed un peso complessivo di appena 80 kg.

Huayra R, sulle ali di un vento che soffia sempre più forte

Il nuovo impianto di scarico garantisce l’evacuazione dei gas combusti in modo rapido ed efficace, pur assicurando il minimo di contro pressione. Realizzato in lega di Inconel 625/718, con uno spessore dei tubi pari a un terzo rispetto ai componenti normalmente utilizzati per l’equipaggiamento di vetture stradali, e rivestito in ceramica in modo tale da proteggere il vano motore e garantire una migliore dissipazione del calore direttamente verso l’esterno. Permette al V12-R di cantare al pari di una monoposto di F1 del passato. La vettura è dotata anche di silenziatori installabili all’occorrenza che garantiscono una riduzione delle emissioni di rumore entro il limite stabilito dalla FIA di 110 decibel per i circuiti che prevedono restrizioni acustiche.

Huayra R, sulle ali di un vento che soffia sempre più forte

Realizzata mediante l’applicazione delle più recenti tecnologie composite messe a punto dall’Atelier, quali Carbo-Titanium HP62-G2 e Carbo-Triax HP62, la nuova monoscocca incorpora integralmente i sedili (equipaggiati con cinture di sicurezza a sei punti e rivestiti in materiale ignifugo Nomex) in modo tale da garantire massima protezione insieme a specifiche strutture laterali per l’assorbimento d’urto ed al roll-bar, pur mantenendo una facile accessibilità in abitacolo. Consente alla nuova nata di fermare l’ago della bilancia a 1050 Kg di peso a secco.

Con sospensioni realizzate in lega di alluminio forgiato, doppi triangoli sovrapposti, molle elicoidali e ammortizzatori attivi a controllo elettronico, l’intera configurazione del nuovo sistema con punti di fissaggio rigidi consente non solo di trasferire a terra tutta la potenza e la straordinaria coppia del Pagani V12-R, ma anche di offrire una precisione di guida senza precedenti.  Huayra R vanta una potenza di frenata di prim’ordine grazie ai nuovissimi dischi carbo-ceramici Brembo CCM-R autoventilati, accoppiati a pastiglie racing.
I cerchi monolitici, progettati su misura in collaborazione con APP Tech e forgiati in lega di alluminio, sono frutto di un design votato alla massima leggerezza, espressa in 19 pollici e vestono Pirelli P Zero in versione slick.

All’interno volante con attacco rapido, regolabile in altezza e lunghezza ed estraibile per facilitare l’accesso in abitacolo. Le palette del cambio sono montate nella parte posteriore del volante. I controlli secondari come luci, mappe del motore, mappe delle sospensioni e selettore del bilanciamento dei freni sono disponibili sulla console centrale.  La pedaliera regolabile, per adattarsi perfettamente all’ergonomia del pilota, è progettata su misura in collaborazione con AP Racing esclusivamente per Huayra R ed incorpora i principi di leggerezza e stile caratteristici del DNA della vettura.

Insomma, ancora una volta un esercizio di stile che rappresenta la massima espressione dello sviluppo tecnologico di Pagani Automobili.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?