F Tributo Special Edition Maserati

Maserati celebra il suo passato racing con F Tributo Special Edition.

F Tributo Special Edition Maserati

Il battesimo di Maserati nelle corse è stato esattamente 95 anni fa: il 25 aprile 1926, la prima Maserati da corsa ad esporre il tridente sul cofano, la Tipo 26, vinceva la Targa Florio nella classe 1500 cc con Alfieri Maserati alla guida.
28 anni dopo, il 17 gennaio 1954, Maserati faceva il suo debutto in F1 ed entrava nell’Olimpo del automobilistico mondiale con la 250F guidata da Juan Manuel Fangio. Un connubio iconico, incoronato da numerose vittorie e al quale la Casa del Tridente ha deciso di rendere omaggio.

F Tributo Special Edition Maserati

La storia sportiva e il richiamo al mondo racing, ispirano la nuova F Tributo Special Edition, presentata in anteprima mondiale al Shanghai Auto Show 2021.
F come Fangio, il pilota che ha segnato un’Era. Tributo come un chiaro omaggio alle gloriose vittorie del passato. La serie speciale è disponibile per Ghibli e Levante in due esclusivi colori – Rosso Tributo e Azzurro Tributo – e fa rivivere lo spirito audace di Maserati con un abito sportivo ed accattivante sia nell’estetica che nei dettagli.

Già dagli esterni è evidente il richiamo al glorioso passato.
Il rosso è il colore più autentico del motorsport italiano e storicamente le Maserati hanno sempre corso con la livrea di questa tinta, che rappresentava l’Italia nelle competizioni automobilistiche di inizio secolo.

F Tributo Special Edition Maserati

L’azzurro, invece, è una tonalità brillante e vibrante che si ispira al blu, uno dei colori (insieme al giallo) della Città di Modena, storica “casa” del Brand.

Ulteriori richiami alla 250F di Fangio, caratterizzata da una particolare livrea rossa e gialla, si ritrovano anche nelle rifiniture delle ruote e delle pinze freni gialle.
A completare gli esterni, Levante F Tributo presenta cerchi da 21” Anteo color Black e Ghibli F Tributo cerchi da 21” Titano nero lucido. Il parafango riporta un badge specifico in nero lucido e sul Montante-C il tridente è in tinta carrozzeria.

Infine, entrando nell’abitacolo le tonalità dei dettagli esterni sono riprese nelle cuciture, rosse o gialle, abbinate alla pelle Black Pienofiore.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?