Convertible, la Chevrolet Corvette perde il tetto!

Se non siete ancora convinti che la Chevrolet Corvette (modello 2020) sia un ottimo acquisto, la sua opzione Convertible potrebbe aiutarvi nella decisione. Chevy ha rivelato la Vette Convertible Stingray 2020, la prima auto nella storia Corvette con un tetto a scomparsa.
Insomma, pare che le analogie con le supercar di Maranello aumentino in modo esponenziale.

Prima di tutto è importante sottolineare come il design prodotto dall’utilizzo di un hard top rigido non sia goffo, come la maggior parte dei tetti rigidi a scomparsa che si trovano sul mercato. Qui parliamo di un tetto a due pezzi compatto e leggero, che si piega automaticamente sotto una copertura tonneau grazie a sei motori elettrici, e l’intero processo richiede solo 16 secondi e può funzionare fino a velocità di 50 km/h. Sia la copertura del tetto che quella del tonneau sono realizzate in materiali compositi leggeri e la cabriolet assomiglia in modo impressionante alla coupé anche per lo spazio di stoccaggio bagagli, indipendentemente dal fatto che il tetto sia su o giù.

I progettisti, comunque, secondo noi hanno intrapreso la strada giusta per aiutare a dirigere il vento lontano dalla cabina, grazie ad un lunotto regolabile che aiuta ulteriormente a ridurre i vortici nell’abitacolo, quando il tetto è abbassato.


Sorprendentemente, la Corvette C8 è stata progettata fin dall’inizio pensando alla sua opzione convertibile. Ciò significava che è stato fatto ben poco allo chassis per garantire prestazioni adeguate alla coupé. Gli ingegneri hanno solo modificato le impostazioni della molla e dell’ammortizzatore delle sospensioni, il che significa nessun aumento di peso, al di là dei soliti rinforzi strutturali richiesti durante la rimozione del tetto di un’auto. Anche le differenze aerodinamiche sono praticamente trascurabili, sempre secondo Chevy.
Particolare anche il posizionamento dei pulsanti di apertura del tetto, che sono adiacenti a quella dei finestrini, sul bracciolo del lato guidatore.

Il gruppo propulsore in USA è il nuovo V8 da 6,2 litri che eroga 490 cavalli di serie e 495 CV con scarico optional disponibile.
La sola trasmissione è un’unità a doppia frizione a 8 velocità. Optare per la convertibile (sempre negli Stati Uniti) costerà 7.500 $ in più, quindi si partirà da un prezzo base di 67.495 $. Il tetto della decappottabile corrisponde al colore standard della carrozzeria, ma volendo può essere realizzato nella tonalità metallica “Carbon Flash“, per giocare un po’ con i vari look disponibili.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?