Chevrolet Corvette “race” del 1959 all’Asta

Chissà se hanno pensato di stare facendo un buon investimento i due uomini che nel 1974 si sono divisi il costo d’acquisto di questa Chevrolet Corvette del 1959, acquistandola per 800 $, ora destinata a essere offerta ad una cifra decisamente maggiore ad una vendita all’asta in Arizona. Nel 1958, il Nickey Chevrolet con sede a Chicago ha ordinato una Corvette per scendere in pista. Arrivata indossando una vernice argento standard, il suo proprietario ha ritenuto che in pista fosse difficile da vedere tra le altre automobili, quindi l’ha inviata in cabina di verniciatura e ne è venuta fuori una combinazione di colori viola, bianco e metallo.

Chevrolet Corvette

I proprietari hanno poi assunto Jim Jeffords per guidare la macchina in SCCA-B (nella stagione 1959) dove, con un V8 da 290 cavalli, l’auto arrivo al primo posto in ogni gara che fece, tranne l’ultima della stagione, assicurandosi il titolo (alla faccia del detto che il viola porti sfortuna).

Chevrolet Corvette

Nel 1961 la vettura è stata venduta, ridipinta e, dopo aver corso per un po’ è caduta nel dimenticatoio in fretta; almeno fino a quel 1974 in cui Chip Miller e Ken Heckert si dividevano il suo prezzo d’acquisto. L’auto è stata restaurata, riportata al colore originale e, una volta battuta all’Asta Barrett-Jackson, reso più corposo il conto in banca dei suoi proprietari.

Chevrolet Corvette

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?