Cambio gomme: l’obbligo di circolare con pneumatici invernali

Dal 15 ottobre si è aperta ufficialmente la stagione invernale per il cambio gomme. Da questa data, infatti, in Valle d’Aosta e su molte tratte di montagna è obbligatorio circolare con pneumatici invernali. Per la maggior parte degli automobilisti, però, il D-Day per mettersi in regola è stato il 15 novembre. Da questa data infatti, sulle strade, ove previsto dal gestore della strada, vige l’obbligo di circolare con pneumatici invernali fino al 15 aprile 2021.

Cambio gomme: l’obbligo di circolare con pneumatici invernali

L’obbligo vale fuori dai centri abitati ma i comuni possono estenderlo anche all’interno dell’area urbana.  Sul sito www.pneumaticisottocontrollo.it è scaricabile il depliant Inverno in Sicurezza edizione 20-21 che ha lo scopo di illustrare la normativa vigente e fugare i dubbi dell’automobilista di fronte a una quantità di informazioni talvolta parziali e imprecise.

Ovviamente anche per questo “cambio” devono essere rispettate le prescrizioni governative imposte dal nuovo DPCM del 3 novembre 2020, che introduce misure restrittive simili ai precedenti DPCM e Decreti in materia sino al 3 dicembre 2020.

Ma la domanda è una: POSSO ANDARE DAL GOMMISTA?

La possibilità di spostamento degli automobilisti per effettuare il cambio gomme è sempre consentita?

Gli spostamenti, secondo il sopra citato DPCM, sono da ridursi il più possibile e devono essere motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute o di studio. E se questo principio si applica alle zone d’Italia che non sono soggette ad ulteriori restrizioni (zone comunemente dette area “gialla”), cosa succede in quelle “arancione” (dove è vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione) o “rosse” (dove è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori di residenza, nonché all’interno dei medesimi territori)?

I soggetti ubicati nelle cosiddette zone “rosse” potranno recarsi dal gommista se in grado di dimostrare solo comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute (non si può invocare la necessità di usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel comune).

Cambio gomme: l’obbligo di circolare con pneumatici invernali

Appare evidente, allora, che il cambio stagionale estivo/invernale avviene ancora una volta in condizioni di lavoro ben diverse dalla normalità che purtroppo condizionano i tempi per il montaggio e lo smontaggio delle gomme e che le suddette condizioni di lavoro, soprattutto nelle aree a più alto rischio, non consentiranno di perfezionare il cambio gomme per tempo e pertanto le Associazioni di Categoria si sono fatte carico, così come nella primavera di quest’anno, per richiedere alle Autorità competenti una limitata, eccezionale, ma indispensabile proroga dei termini.


Ma, a quanto pare, nulla è cambiato e così da domenica scorsa, lungo alcune strade italiane, ogni auto dovrà viaggiare o con pneumatici invernali o con catene da neve a bordo, pena multe

  • da un minimo di 39 a un massimo di 159 euro se circola all’interno di centri abitati,
  • da un minimo di 80 a un massimo di 318 euro se circola al di fuori i centri abitati

e, in caso di recidiva ci sarà un aumento di 85 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?