Alpine Vision

Sulle strade del famoso Rally di Monte Carlo e sul Col de Turini, casa di alcuni dei momenti più memorabili delle competizioni, il gruppo Renault ha annunciato i piani per una nuova vettura sportiva, che farà la felicità di molti, ed ha presentato la car show Alpine Vision.

Alpine Vision
Motorsport e auto sportive sono profondamente radicate nel DNA del Gruppo Renault” ha detto Carlo Sghosn: “All’inizio di questo mese abbiamo annunciato il nostro ritorno in Formula Uno con un team Renault e ora stiamo annunciando Alpine. Questo è un passo successivo e interessante nella nostra strategia per sfruttare il talento e la tecnologia tra strada e pista e non vediamo l’ora di raggiungere nuovi clienti nel segmento premium delle vetture sport“.

Alpine Vision

La Vision show car Alpine unisce un design sensuale con un’eccezionale agilità, fedele alla grande A110 Alpine Berlinette amata e ammirata da appassionati di tutto il mondo. Vision Alpine è alimentata da un nuovo motore 4 cilindri Turbo e costruita dagli esperti di Renault Sport; il suo peso, ridotto, consente alla vettura di raggiungere da 0 a 100 km/h in meno di 4,5 secondi, che è anche l’obiettivo per il futuro modello di serie.

Alpine Vision
Alpine sarà gestito da un piccolo team di esperti appassionati, all’interno del Groupe Renault Sport, che avrà una sola missione: soddisfare e superare le aspettative dell’esigente cliente sport. Antony Villain sarà a capo della progettazione, mentre Michael van der Sande sarà l’amministratore delegato di Alpine.

Alpine Vision
Il nostro compito è quello di reinterpretare fedelmente le famose Alpine del passato e progettare le vetture Alpine sportive ad alte prestazioni del futuro, agili e con un design accattivante. La nostra Alpine Vision è uno spettacolo immediatamente riconoscibile nel marchio che rappresenta, ma decisamente moderna., quindi siamo ansiosi di rivelare il modello di produzione entro la fine dell’anno“.

Nel corso dei prossimi 12 mesi, il team Alpine si concentrerà sulla costruzione di una vettura eccezionale, molto vicino alla show car di oggi in termini di design, peso, maneggevolezza, agilità e attenzione al dettaglio. Le priorità comprenderà anche costruire la squadra e la rete, e, infine, perseguire obiettivi nel racing. L’attuale Team Signatech-Alpin ha già vinto due campionati endurance europei e ha vinto la classe LMP2 nel Campionato Mondiale Endurance l’anno scorso a Shanghai; quest’anno la squadra entrerà, con due vetture LMP2 Alpine, nel Campionato Mondiale Endurance, tra cui Le Mans.

Alpine Vision

Marco Longhini

Marco Longhini

Giornalista iscritto all'Ordine, insegue da sempre (creando strani incastri) le sue due più grandi passioni, AUTO e MUSICA. Ha partecipato a numerosi corsi di guida performance e si definisce un "car addicted"; a differenza di molti colleghi, però, è più interessato ai pregi e difetti con la loro convivenza, che alla quantità di fumo che sono in grado di generare dalle ruote posteriori. Vive nell'eterno dilemma: "lusso o prestazioni" ? Fondatore del Lifersblog (ora casa di villeggiatura) si augura diventi presto il suo domicilio principale...