ABT RS6-R, la nuova leggenda in edizione limitata

Ancora una volta, Audi ha creato la perfetta sinergia tra la vettura sportiva e la tenuta da turismo con l’ultima RS 6.
Ogni nuova generazione RS è accompagnata da nuovi sviluppi. L’ultima edizione è la prima a caratterizzare lo sterzo integrale opzionale. Ciò riduce il raggio di sterzata e, a velocità superiori a 100 km/h, le ruote posteriori sterzano per favorire la stabilità.
ABT Sportsline è lieta di lavorare su questa eccellente base e sta trasformando 125 Audi RS 6 (con tanto di targhetta numerata) nella speciale edizione limitata ABT RS6-R.

Il cuore del pacchetto ABT RS6-R è l’aggiornamento delle prestazioni ABT Power R, che scatena un motore estremamente sportivo da 740 CV (544 kW) e 920 Nm nel motore V8 TFSI da 4,0 litri. Ciò significa un aumento di 140 CV (103 kW) e 120 Nm rispetto al modello standard.

Naturalmente, come speciale limited edition, l’ABT RS6-R richiede anche un miglioramento estetico. La società bavarese ha sviluppato componenti aerodinamici in carbonio di alta qualità, che conferiscono in particolare alla parte anteriore della RS6-R un aspetto molto più aggressivo e sorprendente. Il pacchetto include, tra le altre cose, un frontalino e componenti aggiuntivi per il telaio della griglia anteriore, per le minigonne e inserti per il parafango. I sintonizzatori hanno reso disponibili dieci componenti interni.

Anche la finitura interna, in pelle ABTleather e carbonio per il volante è sia sportiva che lussuosa. Nella parte posteriore, il sistema di scarico ABT in acciaio inossidabile con 4 terminali in carbonio sottolinea il carattere sportivo del veicolo.  Sottolineato anche dal 22 pollici ABT High Performance HR ottimizzato in termini di peso. Queste ruote sono prodotte attraverso un processo di flowforming e si presentano in combinazione con il programma di sospensione ABT.

È inoltre disponibile un pacchetto opzionale, che comprende coperture del cruscotto in carbonio e coperture del telaio del sedile e ruote ABT HR Aero da 22 pollici.

redazione

redazione

Tutti vogliamo che la vita sia meno "grigia metallizzata" e torni il capriccio di sognare a colori; cosa c'è, di meglio, di un bel rombo di un motore?